Informativa Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. X
IT EN
MENU
ANBINFORMA
CAP 2020
AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE

Torna indietro
07/04/2017

PEGGIORA LA SITUAZIONE IDRICA

Il Consorzio di bonifica di Piacenza segnala  che il perdurare della mancanza di precipitazioni ormai dall’autunno sta creando una situazione straordinaria di grave carenza di risorsa per l’anno in corso. La piovosità, registrata in corrispondenza delle dighe nel primo trimestre 2017, è di circa 70 millimetri  contro una piovosità media nello stesso periodo di oltre 300 millimetri a Mignano e di oltre 200 millimetri a Molato.
La diga di Mignano oggi è al 29% della sua capacità d’invaso e la diga di Molato è ferma al 18%; il livello delle falde sta mettendo a rischio anche la possibilità di ricorrere all’emungimento da pozzi in alcune zone del comprensorio.  Si invitano pertanto gli agricoltori, che confidano nella possibilità di utilizzare l’acqua consortile e in particolare quelli che conducono terreni serviti unicamente dalle dighe, a tener conto di tale straordinarietà nella programmazione di semine e trapianti.
Il Consorzio terrà monitorata costantemente la situazione e fornirà aggiornamenti a cadenza settimanale.


Articoli correlati

Condividi