Informativa Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. X
IT EN
MENU
ANBINFORMA
CAP 2020
AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE

Torna indietro
11/09/2017

METEO: STATO DI PREALLARME NEL VENETO MONTANO E NELLA PIANURA CENTRORIENTALE

Prosegue l’ondata di  maltempo, che sta interessando il Veneto dal week-end. Il centro funzionale della Protezione Civile  regionale ha prolungato lo stato di preallarme sino a domani, martedì 12 settembre, alle ore 18. Forti piogge, rovesci  frequenti, ma intensi  interesseranno la fascia alpina e prealpina del Veneto, la pianura centro-orientale (in particolare l’area costiera) sino a metà della giornata di domani. Nel pomeriggio-sera i piovaschi risulteranno in attenuazione. Il limite delle precipitazioni nevose si abbassa dai 2500 ai 2000 metri.

L’allerta del sistema di Protezione Civile (codice arancione, vale a dire “preallarme”) coinvolge in particolare la rete idraulica secondaria (sistema fognario e canali) delle aree dei bacini: Alto Piave e Piave Pedemontano; Alto Bacchiglione, Brenta e Alpone; Alto Garda e Monti Lessini; Basso Piave,  Sile e bacino scolante nella laguna; Livenza, Lemene e Tagliamento. Sono possibili anche frane e smottamenti. 


Articoli correlati

Condividi