ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

ADA GIORGI: “IL CONTRIBUTO DI BONIFICA E’ NECESSARIO ED EQUO PER CONTINUARE A VIVERE QUI”

Pubblicato il 13/01/2015
ADA GIORGI:
"IL CONTRIBUTO DI BONIFICA E' NECESSARIO ED EQUO PER CONTINUARE A VIVERE QUI"   "Ai proprietari di immobili dico che dobbiamo pagare tutti, poco o tanto in relazione al beneficio idraulico che riceviamo, per continuare a vivere al sicuro dalle acque."  Ada Giorgi, presidente del Consorzio di bonifica Terre dei Gonzaga in Destra Po, riassume così l'operazione di riscossione consortile in atto in questi giorni.  Il vostro comprensorio cosa comprende?  "Una fetta di terra - prosegue la presidente - a cavallo del fiume Secchia. Qui abitano circa 100.000 persone su 53.000 ettari di pianura, circondati dalle acque, distribuiti in centri come Suzzara, Quistello e Guastalla per un totale di 23 comuni tra Mantova e Reggio Emilia. Qui passa l'autostrada del Brennero e l'economia vede produrre il meglio del "made in Italy" agroalimentare (dal Parmigiano Reggiano al lambrusco mantovano, dalla zootecnia specializzata all'orticoltura con meloni e zucche)." "E' proprio nell'ottica di equità – osserva Raffaele Monica, direttore consorziale – che viene ripartito il costo fra tutti i consorziati; la superficialità e l'abitudine ci portano a non prestare attenzione a come sopravvive il nostro territorio, a dove termina l'acqua piovana oppure quella della falda così copiosa durante le piene del fiume Po: tutte raggiungono i canali di bonifica, attraverso i quali vengono trasportate fino a scaricare nel grande fiume. Circa i 2/3 dell'ammontare del contributo di bonifica è destinato alla manutenzione

Articoli correlati