ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

GIUSEPPE ROMANO: “IL VENETO AVRÀ IL SUO PIANO IRRIGUO REGIONALE, CONCRETO SEGNALE DI ATTENZIONE VERSO I CONSORZI DI BONIFICA E L’AGRICOLTURA”

Pubblicato il 26/01/2018

Il Veneto avrà il suo Piano Irriguo Regionale, strumento necessario per contrastare i periodi siccitosi sempre più lunghi a causa dei mutamenti climatici. La disposizione è stata inserita nella Legge di Stabilità regionale. "Interventi di fondamentale importanza per il mondo agricolo" spiega il presidente di ANBI Veneto, Giuseppe Romano.

"Le piogge cadute tra dicembre e gennaio non devono trarre in inganno; purtroppo la tendenza è quella di un generale innalzamento delle temperature e di una diminuzione delle precipitazioni con grave danno per l'agricoltura e per il territorio. È per questo motivo che ci fa particolarmente piacere constatare l'impegno della Regione Veneto, che  nella Legge di Stabilità 2018 ha previsto la nascita di un Piano Irriguo Regionale."

Giuseppe Romano, presidente di ANBI  Veneto, commenta così la norma che introduce  il Piano irriguo Regionale, prevedendo finanziamenti per interventi volti a garantire e migliorare l'uso della risorsa idrica in agricoltura.

"ANBI Veneto – spiega Romano – vede così riconosciuti gli sforzi profusi nel sensibilizzare le istituzioni e la cittadinanza sugli effetti dovuti ai mutamenti climatici e che nel 2017, caratterizzato da siccità record, sono stati particolarmente severi per il mondo agricolo. Il Piano veneto andrà dunque ad affiancarsi al Piano Irriguo Nazionale, che raccoglie opere di maggiori costi e dimensioni. Riteniamo doveroso – conclude – ringraziare il governatore, Zaia, l'assessore, Pan ed il Consiglio Regionale  per l'attenzione prestata ai consorzi di bonifica ed all'agricoltura: le risorse stanziate, quantificate in un milione di euro per il 2018, rappresentano un concreto segnale."

Articoli correlati