IT EN
MENU

Torna indietro
03/07/2018

“ACQUA E AGRICOLTURA”, ANBI PIEMONTE INCONTRA LE ASSOCIAZIONI AGRICOLE.

Nella sede  dell’Associazione Irrigazione Est Sesia a Novara, ANBI Piemonte ha incontrato le associazioni agricole regionali (Coldiretti, Confagricoltura e CIA) per confrontarsi sulle tematiche affrontate, negli ultimi mesi, al Tavolo “Acqua e Agricoltura” organizzato dalle Direzioni Ambiente e Agricoltura di Regione Piemonte.

Nel corso dell’ultima riunione del Tavolo, la Regione aveva illustrato le recenti disposizioni normative ed aveva chiesto ai presenti di raccogliere le osservazioni dei propri associati, in modo da poterne discutere nel successivo incontro.

Cogliendo l’invito della Regione, ANBI e le associazioni di categoria si sono quindi confrontate, principalmente, sui disposti della Direttiva Deflussi Ecologici (DE), adottata dall’Autorità di Bacino del Distretto del fiume Po, adeguando le metodologie di calcolo del Deflusso Minimo Vitale (DMV) e stabilendo le procedure per rilasciare deroghe.

Al riguardo, ANBI ha informato di aver partecipato, a Parma, alla Giornata "I Deflussi Ecologici per il raggiungimento degli obiettivi ambientali della direttiva 2000/60/CE. Attività in corso nel distretto idrografico del fiume Po".

Sulle disposizioni della Direttiva Derivazioni, la Regione Piemonte ha preso atto, tra l’altro, della coerenza delle metodologie di calcolo del DMV rispetto a quelle introdotte dalla DE.

Nel corso dell’incontro, è stata discussa, inoltre, la Delibera della Giunta Regionale, che approva due allegati: uno sui misuratori di portata derivata e l’altro sulla proposta di una metodologia di revisione dei canoni, che tenga conto dei costi della risorsa e ambientali: in definitiva, dei volumi misurati di acqua derivata e restituita.

Si e' condivisa, infine, l’importanza di partecipare alle due giornate, organizzate dalla Regione per il 16 e 17 luglio prossimi, nell’ambito della Valutazione Ambientale Strategica della revisione del Piano di Tutela delle Acque. Nel corso della prima giornata sarà presentato il progetto di piano e nella seconda saranno approfondite specifiche tematiche quali, ad esempio, “Agricoltura e qualità delle acque”.

A conclusione dell’incontro si è concordato di promuovere un’azione di sensibilizzazione sui temi discussi nei confronti di tutti i Consorzi e le aziende associate, in modo da diffondere, in maniera capillare, i nuovi disposti normativi e le ricadute che ne conseguono.

Nel contempo si sta lavorando per elaborare un documento condiviso che raccolga le peculiarità dei singoli territori aggiornando, ad esempio, l’elenco dei corsi d’acqua soggetti a ricorrenti deficit idrici lungo i quali potranno essere, eventualmente, rilasciate deroghe al DMV, e affronti la tematica invasi e dighe a sostegno dell’irrigazione.  


Articoli correlati

Condividi