IT EN
MENU

Torna indietro
20/12/2018

"LA REGIONE ASCOLTI I LAVORATORI" : LO DICE FILBI UIL

“Chiediamo alla Regione Lazio, che sta discutendo la Legge di Stabilità 2019, in cui è prevista all’articolo 8  anche la possibile liquidazione coatta amministrativa dei consorzi di bonifica, di effettuare scelte ponderate. Si tratta di una misura, di cui non capiamo l’utilità e, in questo senso, siamo convinti che dall’attuazione di questo provvedimento non deriverà alcun vantaggio a favore dei cittadini, né tantomeno degli agricoltori e dei lavoratori degli enti consortili.”

Lo affermano il segretario generale della FILBI-UIL Gabriele De Gasperis e il segretario FILBI-UIL Lazio, Luca Lombardo, in merito alla proposta di legge regionale in discussione alla Regione Lazio.

“Il nostro auspicio è che la Regione cambi idea e ascolti le necessità del mondo agricolo e dei lavoratori dei consorzi di bonifica. Restiamo stupiti dal fatto che, mentre il percorso di rilancio di tali enti, commissariati proprio dalla Regione ormai da anni, non è ancora concluso, già si pensi alla loro possibile liquidazione - precisano De Gasperis e Lombardo - Ci sembra, infine , privo di senso un provvedimento, che oltre ad impoverire il territorio, non preveda alcuna forma di tutela nei confronti dei lavoratori coinvolti nella procedura di liquidazione. Anche per questo chiediamo alla Regione di riflettere, effettuando i necessari correttivi. Ribadiamo al presidente della Regione, Nicola Zingaretti e all’assessore all’agricoltura, Enrica Onorati, la richiesta di aprire un confronto con le organizzazioni sindacali - concludono De Gasperis e Lombardo - Solo con il coinvolgimento dei lavoratori, infatti, si può pensare di rilanciare l’operatività dei consorzi.”

 

 


Articoli correlati

Condividi