IT EN
MENU

Torna indietro
18/04/2019

CA’ FOSCARI BREVETTA UN NUOVO SENSORE RILEVA PFAS

Il gruppo di ricerca dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, coordinato dal docente di chimica analitica, Paolo Ugo,  ha brevettato un sensore elettrochimico dal costo molto limitato e che riesce a misurare la concentrazione di perfluorottano sulfonato (Pfos), tra le molecole della famiglia dei PFAS più diffuse e inquinanti.

“Molto bene che nel campo della ricerca si proseguano gli studi – commenta il Governatore del Veneto, Luca Zaia – Questo a dimostrazione che anche la scienza considera importante approfondire i temi legati a queste sostanze chimiche pericolose, che la Regione sta combattendo con tutti i mezzi disponibili. Se l’attenzione accademica cresce, credo che, a questo punto, sia fondamentale che anche il Governo agisca. Ribadisco che è necessario che il Ministero dell’Ambiente ponga subito limiti nazionali zero PFAS.”  


Articoli correlati

Condividi