ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

CONSEGNATI LAVORI PER INVASO SU AGNO GUA’

Pubblicato il 09/03/2015
CONSEGNATI LAVORI PER INVASO SU AGNO GUA' "La realizzazione dei bacini di laminazione delle piene è fondamentale per la difesa del territorio": così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in occasione della consegna dei lavori appaltati dal Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta per realizzare, sul fiume Agno-Guà, l'adeguamento dei bacini demaniali di Trissino e Tezze di Arzignano, nel vicentino. La Regione ha finanziato l'opera, che rientra nel piano complessivo per la mitigazione del rischio idraulico sul territorio regionale; avrà effetti positivi sul controllo del regime idraulico del fiume Agno-Guà, caratterizzato da notevoli fenomeni di piena, che in passato hanno prodotto danni rilevanti.   Zaia ha ricordato che assommano a 925 i cantieri aperti, grandi e piccoli, ma anche le grandi opere seguite all'alluvione del 2010 stanno diventando una realtà. Basti pensare al bacino di Caldogno, che tra qualche mese sarà completato, con un invaso che potrà accogliere quasi 4 milioni di metri cubi d'acqua. In cantiere ci sono già anche i bacini della Combaretta, di Muson dei Sassi, di Prà dei Gai, di viale Diaz a Vicenza, di Montebello.

Articoli correlati