IT EN
MENU

Torna indietro
04/09/2019

PREMIO GIORNALISTICO “BEPI ZANFRON”: ENTRO IL 15 SETTEMBRE, L’INVIO DEI LAVORI SUL RISCHIO IDROGEOLOGICO

Il 15 settembre è il termine ultimo per partecipare alla seconda edizione del premio giornalistico “Bepi Zanfron“, promosso da Assostampa Belluno e Sindacato Giornalisti del Veneto.  Il premio è aperto a tutti i giornalisti, cheabbiano raccontato  fatti di cronaca legati al dissesto idrogeologico o eventi climatici.

Il tema del dissesto idrogeologico, oltre ad essere strettamente legato al lavoro di Zanfron, il cui nome è indissolubilmente legato agli scatti sul Vajont, ha segnato  la cronaca dello scorso anno: dalla tempesta Vaia in Veneto e Trentino Alto Adige fino alle alluvioni, che hanno colpito il Paese, dalla Liguria alla Sicilia.

Due le sezioni previste dal concorso, per ognuna delle quali è previsto un premio del valore di 500 euro: carta stampata e web,  televisione. I lavori, andati in onda o messi on-line tra 1 gennaio e 31 dicembre 2018, potranno essere inviati  entro il 15 settembre 2019, insieme ad un breve curriculum professionale, all’indirizzo:  premiozanfron@sindacatogiornalistiveneto.it. 


Articoli correlati

Condividi