IT EN
MENU

Torna indietro
20/01/2020

VIA AL BANDO PER NUOVI PROGETTI IRRIGUI FRANCESCO VINCENZI Presidente ANBI “ACCETTIAMO LA SFIDA, MA CHIEDIAMO LA FINE DEI COMMISSARIAMENTI NEI CONSORZI DI BONIFICA IN PUGLIA E SICILIA”

“Il decreto pubblicato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, indirizzato alla selezione di progetti per la realizzazione di nuove infrastrutture irrigue e idrauliche, soprattutto nel Sud Italia, è un importante contributo al comune impegno per ridurre il divario fra aree diverse del Paese. È una sfida, che vogliamo vincere; per questo, ANBI ribadisce la necessità che siano solo i principi di autogoverno e sussidiarietà a guidare l’attività dei Consorzi di bonifica ed irrigazione, sollecitandone il ritorno all’ordinaria gestione democratica in regioni, come la Sicilia e la Puglia, dove da troppi anni vigono regimi commissariali, conseguenza di una mal interpretata funzione della politica.”

Ad affermarlo è Francesco Vincenzi, Presidente di ANBI, di fronte al finanziamento (Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020) pari ad € 86.114.038,4 euro (€ 83.592.038,6 per il Sud ed € 2.521.999,8 per il Nord) destinati a progetti di irrigazione, finalizzati a “ridurre e contenere i processi di desertificazione, salvaguardare gli ecosistemi, favorire l’adattamento ai cambiamenti climatici nelle zone agricole a rischio esondazione,  migliorare qualità e quantità delle risorse idriche.”

“Si tratta – conclude Massimo Gargano, Direttore Generale ANBI - di un ulteriore riconoscimento per il lavoro di ANBI, dei Consorzi di bonifica ed irrigazione che, insieme al Ministro Bellanova ed alla struttura del Mi.P.A.A.F., sono ancora protagonisti di un grande sforzo per migliorare la sicurezza alimentare dei cittadini e la salvaguardia idrogeologica dei territori, nonché per ridurre il gap infrastrutturale italiano, visto che si tratta di risorse destinate, per l’80%, al Mezzogiorno. Insomma, un bell’esempio di quello sviluppo sostenibile ambientale, sociale ed economico, che l’Agenda 2030 pone al centro delle azioni.” 


Articoli correlati

Condividi