IT EN
MENU

Torna indietro
29/09/2020

PRESENTATA LA SETTIMANA NAZIONALE DELLA BONIFICA E DELL’IRRIGAZIONE

Si è svolta a Mantova, nella sede del Consorzio di bonifica Territori del Mincio, la  presentazione della Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione, che ANBI organizza ogni anno in tutta Italia.

Ad introdurre i lavori, è stata la presidente del Consorzio di bonifica Territori del Mincio e Vicepresidente di ANBI Lombardia, Elide Stancari: “L’imperversare del Covid-19, un virus che, se ha causato numerosissime vittime e grandi problemi, non ha tuttavia impedito ai Consorzi di bonifica di continuare a svolgere la propria attività, fornendo l’acqua necessaria a tutti gli agricoltori e salvaguardando il territorio da esondazioni e piogge eccessive. Per questo – ha continuato la Presidente – possiamo dire con una certa soddisfazione che oggi celebriamo la nostra tradizionale Settimana  anche come una  festa del benessere. Essa vuole, infatti, rappresentare insieme la speranza e l’augurio che il peggio sia passato.”

Sono poi intervenuti i presidenti degli altri consorzi di bonifica mantovani, che hanno presentato le manifestazioni e le iniziative, che si tengono in questo periodo, evidenziando anche i principali problemi, quali i cambiamenti climatici, la necessità di ammodernare impianti spesso obsoleti, di introdurre nuove tecnologie e di avere maggiori finanziamenti per la difesa di un territorio sempre più in balia dei cosiddetti eventi estremi.

Il Presidente di ANBI Lombardia, Alessandro Folli, si è quindi soffermato sulla capacità dei Consorzi, grazie all’impegno e alla costante presenza di tutti, di far fronte ad una situazione molto difficile  che, sommando alla pandemia una stagione non certo favorevole per il clima, rischiava di mettere in crisi la nostra agricoltura, come ha fatto per altri settori. “Ma vi sono due grossi problemi, che voglio sottoporre all’attenzione. Il primo, è quello del Deflusso Minimo Vitale e del Deflusso Ecologico. Se non lo affrontiamo stando ben attenti alle situazioni dei nostri territori, rischiamo di mettere in crisi un sistema agro-industriale-alimentare, che è il primo in Italia e uno dei maggiori in Europa. Il secondo sono i fondi del Recovery Fund: non dobbiamo perdere questo treno, bisogna fare bene i progetti e spendere presto ed efficacemente i soldi. Perché è qui che si pone ora il ruolo e “la capacità del fare” dei Consorzi, condividendo progettazione e attività con Regione, Autorità di Bacino e organizzazioni professionali.”

In conclusione, il Presidente di ANBI, Francesco Vincenzi, ha esortato “a cogliere le opportunità offerte dall’Unione Europea, perché è in gioco il futuro del nostro Paese. Ma le dobbiamo gestire bene, con nuovi progetti adeguati, rivolti alla “sostenibilità sociale, economica e ambientale” come recita la nostra Settimana della Bonifica e dell’Irrigazione, alla mitigazione dei cambiamenti climatici, all’innovazione, alla prevenzione dei disastri naturali, che poi spesso naturali non sono. Guardate i cambiamenti climatici: nelle due regioni più ricche d’acqua, il Piemonte e la Lombardia, oggi cominciamo ad avere problemi d’acqua. Guardate l’occupazione, a livelli straordinariamente bassi, ma dove ci sono 4 miliardi di euro  per il nostro settore, il che vuol dire 21.000 posti di lavoro. Nuovi problemi si sommano a quelli vecchi, ma sono sicuro – ha concluso – che tutti insieme sapremo ben operare e risolverli.”


Articoli correlati

Condividi