IT EN
MENU

Torna indietro
01/10/2020

IRROMPONO LE CATTEDRALI DELL’ACQUA: FRA LIBRI, YOGA E TREKKING DECOLLA L’ULTIMO WEEK-END DELLA SETTIMANA NAZIONALE DELLA BONIFICA E DELL’IRRIGAZIONE

Nonostante i limiti sanitari imposti dal periodo è ricco di proposte il week-end finale della Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione, posposta rispetto al tradizionale periodo di Maggio e ricollocata in occasione del Festival della Sostenibilità, cui si rifà anche lo slogan 2020: “La sostenibilità sociale, economica ed ambientale nell’utilizzo della risorsa acqua”.

Come tradizione, l’evento simbolo è l’apertura al pubblico delle “cattedrali dell’acqua”, cioè i grandi impianti idraulici, fondamentali per la gestione del territorio e delle risorse idriche di superficie; nel prossimo week-end ne saranno visitabili nel mantovano, modenese, ferrarese ed in provincia di Ravenna e Bologna; particolarmente suggestiva si preannuncia, sabato, la passeggiata con la disegnatrice Simo Capecchi ed i suoi “appunti di viaggio” tra il bosco della Panfilia ed il Canale Emiliano Romagnolo a Sant’Agostino di Ferrara.

Impianti idraulici saranno aperti, sabato e domenica, anche nel Veneto: a Sindacale di Concordia Sagittaria, nel veneziano, saranno accesi, a scopo dimostrativo, i grandi motori diesel del 1932, mentre la centrale idrovora di Codevigo, in provincia di Padova, ospiterà  “Fuorileggo, passeggiata letteraria”; porte aperte anche allo storico Museo della Bonifica a Taglio di Po, nel rodigino, così come nell’analoga struttura di Chignolo Po, in provincia di Pavia.

Visite guidate anche al Parco dell’Incile in Abruzzo dove, venerdì, è atteso il Vescovo di Avezzano per la benedizione di un nuovo mezzo d’opera.

Se i Contratti di Fiume Judrio e Cormor saranno presentati venerdì a Prepotto in provincia di Udine, il libro “Bonificatori del Bel Paese” di Emilio Sarli sarà protagonista a Sala Consilina, nel salernitano così come l’attore Giobbe Covatta sarà mattatore a Noale, in provincia di Venezia.

Infine, ricca di echi è la proposta sulle dighe del Tavoliere delle Puglie: a Capaccio, yoga e pilates; ad Occhito, archeotrekking; a Capacciotti, riflessioni olistiche.

In Piemonte, prosegue il concorso fotografico “Scopri le acque con un click!”

“Nonostante le difficoltà del momento e nel pieno rispetto delle normative anti Covid, abbiamo voluto mantenere l’opportunità per tutti di avvicinarsi alle grandi opere ed all’attività quotidiana dei Consorzi di bonifica ed irrigazione – conclude Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) – Questa Settimana rientra nel costante rapporto di collaborazione, che manteniamo con le comunità: l’obbiettivo è trasmettere la consapevolezza di vivere in territori fragili e che solo il continuo lavoro dell’uomo rende quel patrimonio ambientale, che ci è invidiato nel mondo.”

“Se quest’anno manca, per ovvi motivi, il rapporto con le scuole – aggiunge Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – la Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione ci permette, però, di comunicare il grande sforzo progettuale svolto dai nostri Consorzi e riassunto nel Piano per l’efficientamento della rete idraulica del Paese, trasmesso al Governo in vista delle straordinarie opportunità, offerte dal Recovery Fund: 858 progetti definitivi ed esecutivi, quindi immediatamente avviabili, per un importo complessivo di circa 4 miliardi e 300 milioni di euro, capaci di attivare oltre 21.000 posti di lavoro. Anche questo è il nostro impegno concreto per l’Italia!”


Articoli correlati

Condividi