ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

MAXI CANTIERE A PIENO RITMO

Pubblicato il 09/02/2021

Proseguono a pieno ritmo i lavori del maxi-cantiere per la sicurezza idraulica di Bocca d'Enza a Sorbolo Mezzani, curato dal Consorzio della bonifica Parmense, che si è occupata della progettazione e del successivo coordinamento dei lavori. Dopo l'avvio dell'opera, avvenuto lo scorso novembre, l'impresa aggiudicataria dei lavori ha realizzato la complessa messa in sicurezza del cantiere e sta portando avanti gli interventi per la realizzazione del sottofondo.

Un celere prosieguo dell'operatività è possibile anche grazie al team tecnico dell'ente di bonifica che, in occasione degli eventi di piena nel weekend dal 21 al 23 gennaio scorsi, ha attivato i sifoni del Bigone e non ha aperto la chiavica di Bocca d'Enza, impedendo l'allagamento dell'area di cantiere. La decisione, anche se ha comportato uno sforzo delle maestranze nella fase emergenziale, ha di fatto evitato la sommersione dell'area d'intervento, consentendo all'impresa di non subire interruzioni sul cronoprogramma dei lavori stabilito.

L'intervento (importo complessivo: 5.200.000 euro) è realizzato da un raggruppamento temporaneo di imprese, costituito dalla mandataria Innova di Bologna e dalla parmigiana SGC, sotto il coordinamento del team tecnico dell'ente di bonifica. Dopo aver terminato il lungo lavoro di adeguamento e messa in sicurezza del cantiere (necessario per la tipologia di intervento e urgente dopo le piene dello scorso dicembre) si sta proseguendo a pieno regime nei lavori di predisposizione, realizzazione e posa del pacchetto di sottofondazione.

"Il Consorzio della bonifica Parmense – sottolinea il direttore dell'ente, Fabrizio Useri – sta mettendo in atto tutti gli sforzi possibili per fare in modo che l'impresa affidataria dei lavori non abbia interruzioni e possa completare l'intervento, secondo le tempistiche stabilite dal programma contrattuale."

L'intervento a Bocca d'Enza, che concretizza il terzo lotto del progetto di lavori lungo l'intera asta del fiume a Sorbolo Mezzani,  è strategico per un territorio di oltre 4.000 ettari della bassa est parmense, dove risiedono circa 15.000 persone.

L'opera permetterà di convogliare  in modo efficiente  le acque della rete di bonifica con risultati positivi anche per Colorno, Torrile e parte del comune di Parma. 

Articoli correlati