ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

VERSO LA GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA (22 MARZO): ANBI IMPEGNATA PER UNA MAGGIORE DIFFUSIONE DEI CONTRATTI DI FIUME

Pubblicato il 19/03/2021

"I Contratti di Fiume, nelle loro diverse declinazioni, sono un moderno strumento di gestione partecipata, che permette alle comunità di riprendersi il futuro del territorio, in cui vivono, permettendo anche di ricercare, nell'interesse comune, il superamento di rigide contrapposizioni": a ribadirlo è Francesco Vincenzi, Presidente ANBI, intervenuto ad un webinar organizzato dal Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno su nuove  opportunità per sviluppo locale e sostenibile, quali parchi agricoli e fluviali.

"Il corso d'acqua è una componente del territorio con molte sfaccettature. La concertazione fra tutti i portatori d'interesse, come previsto dai Contratti di Fiume, permette di accelerare i tempi decisionali, cui deve collegarsi anche un adeguato snellimento delle procedure burocratiche. In questo modo – prosegue il Presidente di ANBI - si risponde alle legittime aspettative delle comunità sia in termini di sostenibilità delle scelte che di resilienza ai cambiamenti climatici. Ne sono esempio i Contratti di Foce, chiamati a rispondere al crescente problema della risalita delle acque marine e della conseguente salinizzazione delle campagne e delle falde. ANBI sostiene fin dall'inizio questo nuovo modello di gestione in una logica di bacino idrografico ed è impegnata affinchè diventi prassi diffusa sul territorio nazionale nel rapporto con le Istituzioni ed i territori".

Articoli correlati