ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

LIFE GREEN4BLUE: LA PAROLA AI CITTADINI ATTIVI!

Pubblicato il 20/04/2021

"Life Green4blue" è un progetto co-finanziato dall'Unione Europea, che intende contrastare la perdita di biodiversità ed il degrado dei servizi ecosistemici lungo i canali di bonifica, grazie alla valorizzazione dei corsi d'acqua come infrastrutture verdi-blu  ed  al controllo di due specie aliene ed invasive, particolarmente impattanti per i canali artificiali: la nutria ed il gambero rosso della Louisiana.

Per raggiungere questi obiettivi è fondamentale il coinvolgimento delle comunità locali, vale a dire di tutti coloro che, a vario titolo, conoscono e vivono il territorio: dalle autorità direttamente preposte al controllo delle specie invasive, ai tecnici ed operatori dei settori agricolo e faunistico  fino ad arrivare ai rappresentanti del mondo associativo, imprenditoriale ed ai cittadini in genere.

Il processo partecipativo ha preso il via con il forum tecnico: un tavolo di lavoro tra enti e portatori di interesse per l'elaborazione e la condivisione di un piano di gestione integrato del territorio e delle IAS (specie aliene invasive).

Parallelamente è stato  lanciato il primo di una serie di forum di comunità, vero e proprio fulcro del processo partecipativo, che dà a tutti i cittadini la possibilità di raccogliere e condividere informazioni sui temi del progetto.

Ma la partecipazione diretta dei cittadini al progetto è possibile anche grazie all'attività di segnalazione delle specie aliene sul territorio. Tutti, infatti, possono avere un ruolo centrale nel monitoraggio e nel controllo di tali presenze, comunicandolo al progetto Life Green4blue attraverso un'app gratuita e di facile utilizzo (scaricabile da App Store o Google Play), che consente di segnalare direttamente dal cellulare le nutrie e i gamberi rossi attraverso un servizio di geolocalizzazione.

Le segnalazioni ricevute confluiranno in un database, che renderà più rigorosa la stima della loro numerosità e più efficace l'attività di controllo degli habitat.

Articoli correlati