IT EN
MENU

Torna indietro
03/09/2021

RIDOTTI I PRELIEVI DAL SISTEMA IDRICO LAGO MAGGIORE/FIUME TICINO

In considerazione dell’attuale situazione idrologica del sistema Lago Maggiore/fiume Ticino e della necessità di effettuare speditamente gli avviati lavori di manutenzione straordinaria allo sbarramento della Miorina (in comune di Golasecca), il Consorzio del Ticino ha disposto, per tutti i propri consorziati, significative riduzioni sugli attuali prelievi dal bacino: diminuzioni alle portate di competenza sono pertanto già state operate nei giorni scorsi; ad oggi il canale Villoresi deriva 34 metri cubi al secondo sui 55 di competenza, mentre il Naviglio Grande 42 meri cubi al secondo su 64.

Complice la mancanza di afflussi meteorici, nonostante gli sforzi già messi in capo dagli utenti del Consorzio del Ticino, il livello del Verbano si attesta attualmente entro valori limite di manovrabilità delle imbarcazioni utilizzate per le attività di  cantiere, facendo temere l’interruzione dell’infissione delle palancole a monte della diga della Miorina. L’intervento in corso, di una certa urgenza visto lo stato di deterioramento in cui versa l’impianto idraulico, prevede la sostituzione delle chiusure mobili, che costituiscono l’organo di ritenuta dello sbarramento nelle due campate della sponda lombarda del Ticino; la sostituzione di quelle relative alle due campate piemontesi sarà invece realizzata successivamente per l’effettiva impossibilità di interrompere il deflusso delle acque dal lago Maggiore.

Alla luce di tutto ciò, l’ente regolatore del Verbano, tenuto conto delle esigenze di fine stagione, ha richiesto quindi agli utenti, tra cui il Consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi, un piano sistematico di riduzione delle portate derivate. ETVilloresi ha pianificato e proposto una programmazione di manovre, che prevedono una progressiva riduzione dei livelli, partendo da un 36% in meno rispetto alle portate di competenza, valore che verrà mantenuto presumibilmente sino al 13 settembre per consentire le ultime bagnature necessarie all’agricoltura. Intanto dal Consorzio del Ticino,  valutato il perdurare della situazione di criticità sul lago, fanno sapere che, dal prossimo lunedì 6 settembre, il deflusso dalla Miorina sarà limitato ai soli apporti al lago;  fatto salvo il Deflusso Minimo Vitale (mc/sec 31) il riparto a valle sarà per metà alla sponda destra e per metà a quella sinistra del Ticino. ETVilloresi, qualora la situazione non migliorasse, dovrà purtroppo prevedere ulteriori riduzioni delle proprie portate derivate.


Articoli correlati

Condividi