ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

FIAB CONSEGNA BANDIERA GIALLA DI COMUNE CICLABILE

Pubblicato il 15/10/2021

Mira è comune ciclabile con il riconoscimento di due bike smile ("bici sorriso"): in occasione della manifestazione "Biciclettata in laguna", che ha visto molti ciclisti raggiungere la località di Giare in sella alle proprie due ruote, FIAB (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) ha consegnato  la bandiera gialla di comune ciclabile, passata dalle mani di presidente e vicepresidente dell'associazione, Morena Pavan e Silvana Zanon, a quelle dell'assessore comunale alla mobilità, Maurizio Barberini.

"Quest'amministrazione comunale – ha dichiarato quest'ultimo – si è molto impegnata per rendere il territorio sempre più ciclabile, sviluppando la rete dei percorsi in sicurezza per le bici e raccordando alcuni di quelli già esistenti. Due numeri su tutti: siamo arrivati al traguardo dei primi 30 chilometri di piste ciclabili ed abbiamo investito 250.000 euro nell'ultimo biennio. Ringrazio la FIAB per il lavoro che fa da anni, prezioso in termini di segnalazioni e proposte per rendere Mira ancora più ciclabile."

"Ringraziamo il Comune per l'impegno riconosciuto con i due bike smile – ha affermato Zanon per conto di Fiab – Noi siamo a disposizione per sostenere i progetti di ulteriore implementazione della rete ciclabile. Lo stesso network dei comuni ciclabili è un progetto, che intende stimolare politiche di incentivazione dell'uso della bici nella vita ordinaria e del cicloturismo. Riteniamo indispensabile aumentare la campagna di educazione e di sensibilizzazione. Anche i controlli sul territorio sono importanti. Inoltre, fare rete tra enti locali, associazioni e cittadini è strategico. In questi mesi abbiamo raccolto 2.651 firme per una città, in cui tutti possano muoversi a piedi e in bicicletta, in autonomia, indipendenza e sicurezza."

FIAB  annuncia che anche a Mira, come già avviene in altre città, verrà organizzato il "conta ciclisti", conteggio delle persone, che transitano sulle due ruote, nell'arco dell'intera giornata, in alcuni punti strategici della rete stradale locale.

"Ricordiamo – sottolinea l'assessore, Barberini – che abbiamo avviato la sperimentazione della chiusura domenicale di un tratto della strada  Bassa. Abbiamo già detto  e ribadiamo che il sogno è arrivare ad avere una pista ciclabile lungo tutta la Riviera del Brenta. Su questo il nostro sindaco, che è anche presidente della Conferenza dei sindaci della Riviera, sta lavorando con gli altri primi cittadini. L'auspicio è che la Regione e la Città Metropolitana ci aiutino a percorrere  questa direzione: la ciclabilità è importante nel quotidiano, ma anche per sostenere un turismo più lento, a contatto con la natura straordinaria di questi luoghi e che può diventare un elemento importante per il sistema ricettivo di supporto all'economia locale."

Articoli correlati