ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

INVESTIMENTI IRRIGUI: IL GRAZIE DI ANBI TOSCANA ALLA REGIONE

Pubblicato il 06/12/2021

I consorzi di bonifica regionali, in sinergia con Regione Toscana ed Autorità di Bacino Distrettuale dell'Appennino Settentrionale confermano il loro impegno a fianco dell'agricoltura; il punto è stato fatto in occasione dell'iniziativa "Il cibo che verrà. No all'alimentazione sintetica", promossa da Coldiretti Toscana: una mattinata di lavori, che ha offerto anche l'opportunità di parlare di sostenibilità della risorsa idrica in agricoltura e nella zootecnia, con la presentazione del piano per dotare la Toscana di nuovi invasi e canali irrigui durante la sessione di lavori dal titolo "Acqua per la bellezza, per l'economia e l'occupazione dei territori", cui hanno preso parte Stefania Saccardi (vicepresidente ed assessore all'agricoltura della Regione Toscana), Massimo Gargano (direttore generale di ANBI), Marco Bottino (presidente di ANBI Toscana e del Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno), Serena Stefani (vicepresidente di ANBI Toscana e presidente del Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno), Massimo Lucchesi (segretario generale dell'Autorità di Bacino Distrettuale dell'Appennino Settentrionale).

"Grazie a Coldiretti per la bella iniziativa e per aver dato la possibilità ai consorzi di bonifica della Toscana di illustrare i propri progetti in tema di irrigazione - afferma il presidente di ANBI Toscana - Prendiamo atto con soddisfazione della cifra stanziata dalla Regione Toscana per le progettazioni irrigue e ringraziamo per questo le assessore Monni e Saccardi ed il presidente, Giani."

"È stato premiato il lavoro di ANBI e dei consorzi toscani - commenta Serena Stefani – Presentando 29 progetti per nuovi impianti irrigui, i nostri enti hanno dato la dimostrazione concreta di quanto vogliono essere presenti e proattivi nel dare supporto all'agricoltura toscana e sostenerne l'innovazione."

"A causa dei cambiamenti climatici viviamo una situazione di emergenza ambientale, che affligge anche il settore agricolo – aggiunge Fabio Zappalorti, direttore generale di ANBI Toscana – Emerge in maniera sempre più esplicita come la risorsa acqua sia diventata un bene ancor più prezioso. L'argomento è stato centrale nella discussione del nostro Tavolo Agricoltura&Bonifica, di cui fanno parte, oltre ai consorzi di bonifica, l'Autorità di Bacino Distrettuale dell'Appennino Settentrionale, le associazioni di categoria e la stessa Regione Toscana."

Articoli correlati