ANBINFORMA AMBIENTI D’ACQUA MAGAZINE IRRIGANTS EUROPE CAP2020 PROGETTI ANBI
ITEN
Menu mobile
Torna indietro

RIQUALIFICAZIONE FLUVIALE, PRINCIPI E BUONE PRATICHE PER INTEGRARE TUTELA AMBIENTALE, GESTIONE DEI RISCHI IDROGEOLOGICI E SVILUPPO LOCALE

ROMA • Data evento 03/06/2015

Coniugare gestione del rischio di alluvioni e tutela dell’ambiente è un obbligo di legge, ma cosa significa nella pratica? Qual è il ruolo in questo di mondo agricolo e Consorzi di bonifica? E degli Enti Locali? Perché conviene lasciare più spazio ai fiumi? Chi e come lo sta facendo in Italia e in Europa? Quali risorse sono a disposizione per fare “green economy” migliorando la salute dei corsi d’acqua?
Si terrà il prossimo 3 giugno 2015 presso la sede nazionale dell'ANCI il Seminario Nazionale su principi e prospettive della Riqualificazione Fluviale in Italia organizzato dal Centro Italiano per la Riqualificazione Fluviale (CIRF), con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM), dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e dell'Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue (ANBI), iniziativa accreditata dalla Commissione Europea come evento satellite della Green Week 2015.
L’evento intende favorire il dibattito sulla gestione sostenibile dei sistemi fluviali, in termini di integrazione tra obiettivi di miglioramento ecologico, gestione dei rischi idrogeologici e sviluppo socio-economico del territorio, evidenziando le modalità di azione che i vari attori coinvolti hanno l’opportunità adottare nei rispettivi ambiti di competenza. Il seminario vuole contribuire a diffondere l'approccio della riqualificazione fluviale in ambito nazionale, analizzandone le possibili applicazioni alla luce della recente normativa in materia e degli sviluppi attesi. Durante il seminario verranno inoltre presentati casi studio nazionali e risultati del progetto LIFE+ RESTORE, riconosciuto dalla Commissione Europea come "Best of the Best" LIFE Project 2014, che ha visto il CIRF impegnato come partner responsabile per l’ambito mediterraneo.
A conclusione degli interventi programmati tenuti da CIRF, ANCI, ANCI, ISPRA e Regione Emilia-Romagna, è prevista una tavola rotonda a cui parteciperanno: On. Chiara Braga (membro della Commissione Ambiente della Camera); Erasmo D'Angelis (Capo Struttura di missione di Palazzo Chigi #italiasicura); Gabriela Scanu (Segreteria Tecnica del Ministro dell'Ambiente); Bernardo De Bernardinis (Presidente ISPRA); Massimo Gargano (Direttore ANBI); Massimo Depaoli (coordinatore nazionale ANCI aree protette e sindaco di Pavia); Giorgio Zampetti (responsabile scientifico Legambiente); Andrea Agapito (responsabile programma acque WWF); Santino Cannavò (responsabile ambiente UISP).
Per maggiori informazioni: www.cirf.org/GWseminar2015

Per motivi organizzativi, i gentili operatori della stampa che vorranno intervenire ai lavori dovranno cortesemente accreditarsi fornendo i propri estremi ai contatti indicati in calce.

       Contatti:
       Gianna Pacini - Segreteria CIRF (info@cirf.org - 389 1104025)
       Mauro Lafratta - Responsabile Comunicazione CIRF (m.lafratta@cirf.org - 320 7732780)


Allegato: Visualizza/scarica